La Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) è un trattamento non farmacologico, non invasivo, che agisce, tramite l’applicazione di campi elettromagnetici, sulle aree del cervello per la cura di alcuni disturbi neuro-psichiatrici spesso farmacoresistenti. Sostanzialmente si tratta dell’applicazione di un supporto su aree specifiche del cranio che tramite impulsi elettrici stimola la riattivazione delle connessioni tra sinapsi e neuroni.

Attualmente l’FDA (Food and Drug Administration) ha dato l’autorizzazione al trattamento con TMS per la Depressione Unipolare e per il Disturbo Ossessivo Compulsivo.

Come trattamento per la Depressione permette di ottenere margini di miglioramento significativo dello stato sintomatologico, senza alcun rischio a lungo termine associato alla terapia. Stimolando la corteccia prefrontale del cervello, la TMS può alleviare i sintomi della depressione e consentire alle persone di sentirsi più positive e motivate.
Numerosi trials clinici confermano il suo valido utilizzo anche nel trattamento delle Depressioni Bipolari, nei disturbi legati alle Dipendenze (cocaina, alcool, cannabis) così come nei Disturbi del Comportamento Alimentare.

La TMS può essere utilizzata in aggiunta alla terapia farmacologica ed è considerata una terapia molto sicura in quanto non presenta effetti indesiderati di rilevo.

Presso l’Istituto Neuroscienze Neomesia il trattamento si sviluppa con sedute giornaliere per 12 giorni consecutivi.

I nostri Centri ai quali rivolgersi