La depressione è un disturbo dell’umore che si manifesta con sintomi molto evidenti e riconoscibili: frequenti e intensi stati di tristezza, mancanza di motivazione, poca voglia di vivere, incapacità di provare piacere, malumore, pensieri negativi su sé stessi e sul proprio futuro, angoscia.

La depressione può avere diverse cause che variano da persona a persona: può incidere un fattore biologico (ereditarietà, una maggiore predisposizione genetica alla depressione) o psicologico (le esperienze di vita e l’ambiente possono rendere vulnerabili alla depressione).

Ci possono essere eventi scatenanti che derivano da una perdita (un lutto, il lavoro, una relazione) o da un fallimento (obiettivi di vita) percepito come insuperabile.

La depressione ha diversi livelli di gravità: si va da manifestazioni di bassa intensità a situazioni invalidanti nei casi in cui lo stato depressivo tolga la voglia di svolgere le normali attività quotidiane (mangiare, lavarsi, alzarsi dal letto).
Il disturbo può manifestarsi in modo acuto (con fasi depressive molto intense ed improvvise) oppure diventare cronico e continuo, con improvvisi momenti di peggioramento.
Sentirsi depressi significa vedere il mondo in modo deviato, negativo, si pensa che gli  gli altri non possano comprendere il proprio stato d’animo e si diventa intolleranti verso chi è ottimista, con conseguente isolamento sociale e chiusura in sé stessi.

Il trattamento combinato, farmacologico e psicoterapeutico, è il percorso di cura più appropriato per stabilizzare lo stato depressivo da un punto di vista biologico e consegnare al tempo stesso alla persona gli strumenti psicologici da utilizzare come leve motivazionali per combattere la sensazione angosciante di decadimento fisico e psichico legata al disturbo.

I nostri Centri ai quali rivolgersi