Mindfulness (Mindfulness Based Cognitive Therapy - MBCT) significa consapevolezza, presenza mentale. Utilizza tecniche derivate dagli insegnamenti del buddismo, dello Zen e dalle pratiche di meditazione Yoga ed è stata teorizzata per la prima volta negli anni’70 negli Stati Uniti ad opera del medico Kabat-Zinn.

Non si tratta però di una tecnica, in quanto non ha un inizio o una fine e non si propone risultati da raggiungere.
È una pratica che deve essere continuativa e richiede responsabilità e partecipazione attiva al cambiamento.
Una volta imparata, infatti, non va interrotta, deve diventare parte della vita delle persone per riuscire a produrre un cambiamento duraturo.

La Mindfulness nasce per la gestione del dolore cronico e dello stress: insegna a vivere nel migliore modo possibile la sofferenza, imparando ad accettare le cose come sono e conviverci.

L’obiettivo è ridurre l’automaticità del funzionamento mentale per imparare a prestare attenzione in modo non giudicante al momento attuale col fine di risolvere o prevenire la sofferenza interiore.

La pratica aiuta a distinguere le emozioni e imparare la consapevolezza del proprio corpo e del presente (il “qui e ora”), per staccare il pilota automatico al quale spesso si affida la mente in modo da porre attenzione a ciò che si sta vivendo in quel preciso momento.
Si raggiunge così un'accettazione di sé attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza che permette di convivere con il proprio stato.

Attualmente viene utilizzata anche per depressione, ansia, attacchi di panico e dipendenze.
Nella depressione (o nell’ansia), ad esempio, la pratica può agire positivamente nella funzione dei pensieri negativi aumentando la consapevolezza di come insorgono tali pensieri e consentire così di modificarne l’attività, fermarli o controllarli evitando la caduta (e ricaduta) nello stato depressivo.
Mentre nel caso delle tossicodipendenze aiuta a tollerare, senza chiedere i farmaci, uno stato fisico spiacevole, ma temporaneo, come i periodi di astinenza.

La mindfullness viene anche utilizzata in ambito educativo (nelle scuole e nelle carceri) e nello sport professionistico proprio per la sua capacità di aumentare la concentrazione.

Patrizia Gasparini

Psichiatra

I nostri Centri ai quali rivolgersi